Vissi l’eclissi

Quella volta in cui di sera vissi un’eclissi

Aveva un paio
Di occhietti
Lei
Aveva un nasino
Lei
Aveva un sorriso
Lei
Da far impallidire la luna
Che già non mi sembra messa molto bene
In questo frangente
Pensala
La pallida luna
Impallidire
Causandole capogiri e svenimenti
Facendola cadere a terra
Creando intralcio al sole

Fu così che 
Di tanto in tanto
Quegli occhietti
Quel nasino
Quel sorriso
Causavano le eclissi

Luna Piena

Una delle ragazze più piacevoli che conosca una volta mi trasmise un grandissimo senso di appartenenza, quella volta scrissi “Luna Piena”

Terribile logorroica
Terribilmente piacevole
Terribile logorroica
Giuro su Dio
Nah in Dio non ci credo
Giuro sul mio gatto
Nah il mio gatto quando è in calore lo ammazzerei
Giuro su mia madre
Nah io e mia madre litighiamo troppo spesso
Giuro sulla pasta al pesto di pistacchi
di averle sentito  dire
mille parole
in un minuto
Non una virgola
per riprendere fiato
Non una pausa
per lasciarmi riprendere il mio
Le piaceva tenere i miei respiri
al guinzaglio

Inguaribile lunatica
a tal punto
che le notti di luna piena
temevo si trasformasse in licantropa
poi non lo faceva
ma la notte usciva lo stesso le unghie 
e mi graffiava
ma non temevo
non mi faceva male
gli ululati
riverberavano 
in tutta la valle dell'Etna

Aveva un modo di parlare
tutto suo
ma quando eravamo insieme
quel modo di parlare
tutto suo
diventava
tutto mio

Maltempo, pioggia e rock ‘n roll

Piove
La pioggia piove
Ma io esco lo stesso in moto
E maledico il signore
Torno a casa
Annacquato fradicio
Ho pure l'anima bagnata
Metto su le cuffie e ascolto
Don't let me down
Dei Beatles
Ovviamente
E guardo la pioggia
Non fumo
Altrimenti me ne sarei accesa una
Apro il balcone
Parte la pubblicità di Spotify
E rimaledico il signore

Mi piace la pioggia che balla a tempo

Ci hanno fatto una versione reggae
Com'è che la voce dei cantanti reggae
è uguale a quella di Bob Marley
Di tutti
Anche delle donne

La pioggia continua a ballare a tempo

Anche se il ritmo è cambiato
La cosa bella della pioggia
è che qualunque musica ascolti
Lei balla sempre a tempo
Lo tiene molto meglio di me
Forse perché ha più esperienza
è millenni che è abituata
Ad avere a che fare col tempo

Piove
Dalla mattina
Fino alla sera
E se di notte smette
Ogni volta penso
Minchia che sfortuna
Chiedo un po' di sole
Non voglio mica la luna!

 

40.000 versi

Un buon 70% della roba che scrivo è intrisa di tematiche amorose e ha come argomento principale le emozioni che ho provato. Ho quindi deciso di pubblicare per prima quella che forse andrebbe pubblicata per ultima perché racchiude un po’ tutto quello che ho scritto, ma è esemplificativa.

T'avrò scritto si e no
40.000 versi
Tutti diversi
Nessuno come te
Ora non dirmi però
che non mi son dato diverso
di verso in verso
cambio
divento diverso

T'avrò scritto si e no
40.000 versi
T'avesse colpito uno solo di questi
Mi sarei accontentato
che mentre leggevi
uno si infilasse di traverso
e t'andasse di trasverso

T'avrò scritto si e no
40.000 versi
Mi esprimo a versi
Avversi
Perversi
Inversi
E controversi

Tergiverso

Viceversa
Ha senso aversi
se dividendosi
non si può riaversi?
Solamente accontentandosi
di se stessi

T'avrò scritto si e no 
40.000 versi
Diversi
Tersi di vermi
Di gesti indigesti
Di gemiti
Di versi

T'avrò scritto si e no
40.000 versi
Ma alla fine
l'importante è
Divertirsi

-40.000 versi per divertirsi-