About This

Probabilmente ti starai chiedendo “ma che diamine è sta roba”. Beh, nell’era dei Social dove tutti pubblicavano con forse troppa facilità cosa facessero e con sicuramente troppa difficoltà cosa provassero io decisi di essermi rotto il cazzo.

Indi per cui creai un blog di poesia (o pseudo tale) dove potessi  pubblicare i miei pensieri e le mie emozioni dando la possibilità a chiunque volesse di pubblicare roba dello stesso genere (sotto nome fittizio, reale o nell’anonimato) contattandomi. SCRIVI(mi).

A 18 anni facendo un resoconto di quello che mi ricordavo d’aver vissuto mi resi conto di non ricordare pressoché nulla. Iniziai quindi a scrivere tentando di fare una “fotografia” delle mie emozioni che potesse perdurare nel tempo.

Col tempo tutto si sfoca e s’affievolisce, scrivere è l’unica cosa che mi ricorda d’aver vissuto

Di me non devo dirvi niente                                                                                                                                                  perché lo leggerete

Degli altri non posso dirvi niente                                                                                                                                                 perché ve lo diranno loro

La pagina iniziale del mio primo taccuino recitava:

Se leggerai questo taccuino ci troverai tutto me stesso, forse, anche tutto te stesso