Di pendenza

Il letto la pianura padana
Le cicche bracieri
Spenti dal loro stesso ardersi
Dopo la tempesta la nebbia padovana

Eri un treno a vapore:
Se non può fermarsi
mentre è in corsa sulle rotaie
Ne avverti i sibili

A volte, se ti fischiano le orecchie
È perché ti penso avvolta nel fumo delle sigarette

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...